Home / Commercio e finanza
Commercio e finanza Stampa E-mail

La bilancia commerciale del paese, tradizionalmente in passivo, ha fatto registrare un netto miglioramento verso la fine degli anni Ottanta. Sono destinati all’esportazione principalmente caffè, vaniglia, zucchero, chiodi e olio di garofano, essenze e prodotti petroliferi, mentre le importazioni riguardano perlopiù prodotti chimici, macchinari, petrolio greggio, motoveicoli e loro componenti, e articoli in metallo. Nel 2003 il valore totali delle esportazioni fu di 766 milioni di $ USA, a fronte di importazioni per 1.091 milioni di $ USA. Francia, Stati Uniti, Germania e Giappone sono i principali partner commerciali. 
L’unità monetaria è il franco malgascio, suddiviso in 100 centesimi. Tutte le banche furono nazionalizzate nel 1975 e sono controllate dalla Banca centrale del Madagascar (fondata nel 1973), anche se un programma di privatizzazioni è stato avviato a partire dal 1990. 
Trasporti e vie di comunicazione
La città di Antananarivo è il cuore di un limitato sistema di trasporti che, nel 1999, disponeva di una rete ferroviaria di 1.095 km e di 49.827 km di strade, di cui il 12% asfaltato. Da Toamasina, il porto principale del paese, transita approssimativamente il 35% del traffico commerciale con l’estero; altri porti di rilievo si trovano a Mahajanga, Toliara e Antsiranana. Il trasporto aereo si concentra principalmente su quattro aeroporti, tra cui quello internazionale di Antananarivo.

 
 

News